Atac: dacci oggi il disservizio quotidiano

0 Comments

Altri guasti, interruzioni e chiusure sulla linea A della metropolitana ormai allo sfascio totale

“Per fare peggio di Raggi ce ne vuole eppure, l’amministrazione comunale di Roma ce la sta mettendo tutta. Parliamo questa volta delle tre linee metropolitane, la A la B e la C, una infrastruttura su cui un tempo si poteva fare affidamento e che non aveva dato mai problemi ebbene, oggi è ridotta ai minimi termini”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Maritato che spiega: “Un susseguirsi di incidenti, interruzioni, fermate chiuse all’improvviso, scale mobili e ascensori k.o., una vera sciagura. Non abbiamo la presunzione di trarre affrettate conclusioni sull’operato della giunta Gualtieri, che in campagna elettorale era stata presentata come la salvezza della Capitale ma dopo metà anno di questa gestione non abbiamo scorto alcun segno di cambiamento”, attacca il presidente. “Per non parlare della linea Roma-Lido: lì si sfiora proprio il dramma. Ai pendolari non rimane che affidarsi ai bus navetta, per sopperire ai continui guasti dei pochissimi treni rimasti in esercizio. Ci risparmiamo di elencare tutte le disavventure Atac di questi mesi, ultima quella della Metro A di ieri, chiusa da Ottaviano a Battistini per un guasto, l’ennesimo, che ha interessato la stazione Valle Aurelia. Sarebbe il caso di rimborsare gli abbonati Atac – propone Maritato – vessati dagli inconvenienti di un servizio tra i peggiori d’Europa, altro che Pnrr. Andando avanti così i fondi europei ce li dovremo sognare perché, di fronte a tanta insipienza i nostri finanziatori potrebbero anche ripensarci”, ironizza il presidente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.