Il cavaliere azzurro Nico Lupino convocato allo CSIO3* di Praga

0 Comments

di Barbara Fabbroni

Nico Lupino, il cavaliere azzurro in sella a Chaccandro, dopo aver firmato con la sua vittoria il Gran Prix Gold dello CSI3* all’Equestrian Centre di Arezzo e dopo aver partecipato allo CSIO5* di Piazza di Siena a Roma con ottimi risultati, è tra i convocati azzurri allo CSIO3* di Praga (16-19 giugno). Capo equipe della spedizione azzurra sarà Stefano Nogara. Tra i convocati azzurri troviamo (in ordine alfabetico): Marta Bottanelli con Gunther S; Michol Del Signore con Irish Coffee; Valentina Isoardi con Favinia; Nico Lupino con Chaccandro; Barbara Suter con Aurora. Tra i cavalieri a titolo individuale ci saranno: Giacomo Bassi e Andrea Benatti.

Abbiamo raggiunto il cavaliere azzurro Nico Lupino nella sua scuderia dove si sta preparando per la tappa di Praga.

Nico, una convocazione importante, dopo la tua vittoria allo CSI3* e la tappa allo CSIO5* di Piazza di Siena arriva il CSIO3* di Praga. Ti aspettavi questa convocazione?

Praga è senza dubbio una tappa significativa. In questi mesi abbiamo lavorato intensamente con il CT della Nazionale azzurra Marco Porro, cercando di raggiungere gli obiettivi che ci eravamo prefissati. Praga è una delle tante tappe di questo percorso.

Solo qualche giorno fa ti abbiamo visto nel meraviglioso ovale di Piazza di Siena a Roma in sella non solo al tuo stallone Chaccandro, ma anche in sella a Fabalia e alla debuttante Actaire PS: un bilancio di questo appuntamento importante?

Piazza di Siena è sempre un appuntamento importante per un cavaliere. Fabalia conosce bene l’ovale di Villa Borghese, Chaccandro ha partecipato il sabato al Gran Prix di Piazza di Siena facendo un ottimo percorso. La debuttante Actaire PS ha mostrato di avere carattere e grosse potenzialità.

Un bilancio senza dubbio soddisfacente in una stagione che è solo all’inizio?

Sono molto soddisfatto perchè dietro a tutto questo c’è tanto lavoro, determinazione e impegno. Tuttavia, non bisogna mai mollare la presa, la costanza, la dedizione poiché sono le fondamenta su cui costruire risultati importanti raggiungendo i traguardi prefissati.

Dopo Praga dove ti potremmo vedere?

Abbiamo in mente altre tappe importanti ma ancora non c’è nulla di deciso perché le scelte dipenderanno anche dall’esito della trasferta a Praga.

Grazie Nico, ti seguiremo nelle tue gare. Il cuore azzurro batte forte dentro ognuno di noi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.