IL GRANDE CUORE DELLA POLIZIA PENITENZIARIA DI BRINDISI

0 Comments

 

Partita la grande macchina solidale della Polizia Penitenziaria di Brindisi, in pochi giorni raccolti 1000 euro in favore di alcuni bambini ucraini che, grazie ad una rete solidale spontanea, sono riusciti a raggiungere Cisternino (BR).L’iniziativa promossa dalla Polizia penitenziaria di Brindisi, ha riscosso in pochissimo tempo un grande entusiasmo, riuscendo a coinvolgere sia i poliziotti che il personale civile, tutti uniti insieme per offrire il proprio contributo in favore dei piccoli ospitati in alcune famiglie e alcune strutture di Cisternino.

La somma raccolta dal Reparto di Polizia penitenziaria di Brindisi e dal personale civile è stata inviata tramite bonifico bancario all’Associazione “Alveare” di Cisternino che, unitamente a tutte le associazioni che compongono il C.O.C. (Centro Operativo Comunale) e in piena sinergia con la locale Amministrazione comunale, sta gestendo l’accoglienza di 31 cittadini ucraini, di cui 23 bambini, ospitati nel piccolo paese della Valle d’Itria.

I fondi raccolti verranno utilizzati per tutte le esigenze dei piccoli ospiti, alcuni di loro sono portatori di disabilità, si parte dall’acquisto di generi di prima necessità fino ad arrivare al pagamento di medicinali e di presidi sanitari.

Ma la solidarietà dei baschi azzurri non si ferma qui! Nella giornata di venerdì 25 marzo, una delegazione della polizia penitenziaria di Brindisi, unitamente alla Direttrice Dottoressa Valentina MEO EVOLI, al Comandante di reparto Dirigente Aggiunto Benvenuto GRECO e al Dir. Aggiunto Rosa CIRACÌ, ha raggiunto Cisternino per dare un segno tangibile della loro vicinanza, incontrando alcuni bambini ucraini ospitati nella comunità cistranese, a cui sono donate delle uova di Pasqua.

All’incontro, che si è tenuto presso l’edificio che ospita “la Città dei Bambini” erano presenti il Sindaco di Cisternino, Enzo Perrini, l’Assessore ai lavori Pubblici e all’istruzione, Annalisa Canzio, il Presidente dell’Associazione “Alveare” Giovanni Punzi e alcuni componenti delle Associazioni di Volontariato di Cisternino.

Ancora una volta la Polizia penitenziaria di Brindisi ha dimostrato di avere un grande cuore e una incommensurabile sensibilità nei confronti di coloro che si trovano in difficoltà.

Chi vorrà continuare a contribuire potrà farlo con una donazione in denaro, che verrà utilizzata per far fronte alle esigenze dei cittadini ucraini che raggiungeranno Cisternino, utilizzando le coordinate bancarie della Associazione Alveare di Cisternino IBAN: IT95O0860779170001000723593, indicando come causale “emergenza ucraina”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.